Cartella stampa   |   Podcast   |   Biblioteca  |   Proponi un progetto

Edizione 2024

Championship

Una challenge dedicata alle imprese, per premiare i migliori progetti sui temi della sostenibilità e far crescere così il seme delle aziende che ispirano. Perché proprio dalle sfide possono nascere nuove visioni e nuove collaborazioni.

EDIZIONE 2024

RICERCA UNIVERSITARIA

ENTI DEL TERZO SETTORE

GOVERNANCE POLITICA

radici future simbolo

01. IL TEMA

Il tema dell’edizione 2024 è Sostenibilità Intelligente ed è stato scelto con l’obiettivo di premiare le migliori iniziative di tipo organizzativo e di re-design attuate dalle aziende combinando pratiche sostenibili con tecnologie avanzate per creare soluzioni efficaci ed innovative. La partecipazione è gratuita e aperta a tutte le imprese e attività professionali.

 

02. COME PARTECIPARE

Per partecipare alla Championship le aziende devono presentare il proprio progetto rispondendo a un questionario allo scopo di auto-valutarsi per riportare, in maniera quanto più fedele e dettagliata, la reale condizione del proprio approccio alla sostenibilità. Per individuare i vincitori il Comitato Tecnico Scientifico prenderà in esame criteri di originalità e innovazione, ma anche il grado d’integrazione nel tessuto aziendale delle pratiche messe in atto sia internamente, e quindi rispetto al business model dell’impresa, sia esternamente, cioè sull’ambiente, la società e l’economia.

 

03. IL COMITATO TECNICO-SCIENTIFICO

La Championship è realizzata in collaborazione con il Dipartimento di Management dell’Università degli Studi di Verona. I progetti in gara saranno valutati dal Comitato Tecnico Scientifico, formato da Elena Claire Ricci, ricercatrice dell’ateneo scaligero, Elena Donazzan, Assessore Regionale all’Istruzione e Formazione e Giorgio Santini, Presidente di Asvess-Associazione Veneta per lo Sviluppo Sostenibile. Saranno loro a individuare i progetti vincitori dell’edizione 2024 della Championship. La premiazione si terrà a novembre durante i “Dialoghi culturali” del festival Radici Future 2030”.